Il Vecchio Continente


Qui di parole se ne potrebbero spendere a milioni, atleti di questo calibro nascono con rara frequenza. E con ancor più rara frequenza in un così breve ciclo sportivo. Credo proprio che gli anni '80 siano stati i più complessi. Le moto e i tracciati subirono una evoluzione tecnica eccezionale in un arco temporale veramente breve, e questi piloti seppero, più di chiunque altro, modificare il loro stile di guida per adattarlo a queste repentine mutazioni. Basti pensare che nell'arco di quei 10 anni l'evoluzione è stata praticamente radicale, interessando tutte le parti di queste moto. Sono stati tutti artefici di grandi duelli e imprese uniche. Negare la grandezza di questi piloti significherebbe negare al motocross parte della sua irresistibile bellezza.
Eric Geboers
George Jobé
Hakan Carlqvist
Harry Everts
André Malherbe

info line...